Filmaboutit.com - Centinaia di argomenti... Migliaia di film!

Cerca e trova film su qualunque argomento!

» » A.C.A.B.: All Cops Are Bastards

A.C.A.B.: All Cops Are Bastards

A.C.A.B.: All Cops Are Bastards (titolo originale)

Votazioni

  • 6,0
A.C.A.B.: All Cops Are Bastards

Per Cobra, Negro e Mazinga, essere celerini, agenti della Sezione Mobile, è uno dei lavori più ingrati che possano esistere.

Anno: 2012

Traduzione disponibile: si

Generi: azione, dramma, crime

Acquista su Amazon.com

Argomenti trattati

argomento

grado attinenza

Rapporto Padri-Figli

Ultras e Hooligans

Aggiungi alla lista

Aggiungi a: InteressanteIInteressante

Aggiungi a: VistoVVisto

Crew

ruolo

nome

Regista

Stefano Sollima

Sceneggiatore

Daniele Cesarano

Sceneggiatore

Barbara Petronio

Sceneggiatore

Leonardo Valenti

Cast

nome

personaggio

Pierfrancesco Favino

Cobra

Domenico Diele

Adriano

Marco Giallini

Mazinga

Nick Nicolosi

Direttore scuola

Andrea Sartoretti

Carletto

Roberta Spagnuolo

Maria

Filippo Nigro

Negro

Eugenio Mastrandrea

Giancarlo

Eradis Josende Oberto

Miriam

Alessandra Antinori

Franca

Livio Beshir

Mustafà

1 commenti

  1. Cybbolo525 maggio 2016, 22:09:26

    Quanta differenza tra i protagonisti di questo film e quelli di varie serie tv per famiglie!
    Non esiste una via di mezzo, almeno secondo Sollima, e non è dato di sapere se esista, almeno si spera, nella vita reale.
    In effetti il film è piuttosto tranchant in estremismi familiari, sociali, psicologici, e i rarissimi momenti di umanità sono espressi da silenzi che fanno il rumore di colpevolezze, o di impotenze, o di inadeguatezze.
    Ed è una tesi che non condivido. Voglio pensare che esista umanità anche in ambienti come quello rappresentato della Celere di Roma.
    E' evidente che esiste una sindrome d'accerchiamento che batte come una goccia cinese sempre sullo stesso nervo scoperto inaridendo e facendo soccombere i protagonisti che dovrebbero invece essere dei forti, degli impermeabili, ma anche dei giusti.
    Insomma si ipotizza indirettamente che i celerini debbano essere dei supereroi. Io credo, invece, che esistano molti di loro che sono solamente uomini come i cittadini in borghese, indipendentemente dal di là o di qua della barricata e credo che nella storia sia uscita fuori la classica rappresentazione un poco populista di guerra tra poveri, di partita di sopravvivenza tra Ospedale contro Lazzaretto.
    Mi rendo conto che una disamina da un punto di vista sociologico e politico è assai frastagliata e foriera di accesi dibattiti interminabili, e quindi viro sul tecnico del film che è, a mio parere, potente in atmosfere, scenografie, ambientazioni e caratterizzazioni, seppure queste ultime forse artificiosamente estreme.
    ACAB quindi è valido e suggerisce temi di riflessione che possono portare a conclusioni svariate. Di queste ognuno si faccia la sua idea, ma si abbia il coraggio di vedere il film fino in fondo senza parteggiare per nessuno, ché mi pare si possano annoverare solamente perdenti, almeno nella storia, mentre la vita è costituita anche da vincenti, da moderati, da cattivi a più sfumature e da buoni pieni di dubbi sulla loro bontà.
    Interessante.

Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.

Accedi o crea un account
tmdb.org

This product uses the TMDb API but is not endorsed or certified by TMDb.

Powered by CMS ONice - Copyright ©2005-2016 IceLab