Blek Giek

Anno: 2002

Traduzione disponibile: si

Votazioni

  • 5,3

Scellone, un criminale che non si fa intimorire da nulla e nessuno, viene colto da un forte dolore al petto durante una rapina in una farmacia, e teme si possa trattare di un infarto o un'ischemia.

Acquista su Amazon.com

Aggiungi alla lista

Aggiungi a: InteressanteInteressante

Aggiungi a: VistoVisto

Argomenti trattati

argomento

grado attinenza

Droghe immaginarie

Malattia e Handicap - Altro

Crew

ruolo

nome

Regista

Enrico Caria

Cast

nome

personaggio

Biagio Izzo

Scellone

Giovanni Mauriello

Walter

Cristiano Callegaro

Ragno

Massimo De Santis

Albino

Claudio Gregori

Flaminio

Giuseppe Stefano De Sando

Ferrante (con il nome Stefano De Sando)

Stefano De Sando

Dottore

Pietro De Silva

Focanera

Zuleika Dos Santos

Sonia

Cinzia Mascoli

Rosaria

Massimo Tellini

Pino (drug addict)

Federico Torre

Poliziotto

Lillo Petrolo

Gigino

Vedi tutti

Recensione utente

disavventure comico-demenziali intorno ad un nuovo tipo di droga, il blek giek, che provoca come effetto collaterale, la morte apparente.

1 commenti

  1. Cybbolo5212 maggio 2016, 10:51:12

    Filmetto 'underground': lo conosceranno pochissimi.
    Girato presumibilmente con pochi mezzi, fa leva su un soggetto lunatico, peraltro piuttosto originale, e sull'isteria simpatica degli attori.
    Si mescolano parodie di genere, recitazioni molto sopra le righe, situazioni sorprendenti, con buona disinvoltura, e la pellicola scorre via veloce lasciando un'espressione divertita sul viso di chi guarda.
    Il risultato non mi dispiace: credo si possa parlare sicuramente di un film di genere demenziale, ma di un demenziale che non sfigura con i tanto celebrati americani di maggiore o minore successo.
    Un filmetto, ma non un filmaccio, e divertente.

Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.