La Hollywood degli anni '30 è rivalutata attraverso gli occhi e la graffiante ironia dello sceneggiatore alcolista Herman J. Mankiewicz mentre termina "Quarto potere".

Tolkien, il film diretto da Dome Karukoski, esplora gli anni formativi dell’autore orfano quando trova amicizia, amore e ispirazione artistica tra un gruppo di emarginati a scuola.

Elizabeth Kloepfer, con il volto segnato e qualche capello bianco, si reca in carcere per un incontro chiaramente cruciale con Ted Bundy, il serial killer con cui ha vissuto una storia d’amore. Si torna quindi indietro nel tempo alla sua giovinezza, negli anni 70, quando la loro relazione è iniziata come tante in un bar, vicino a un juke box.

Terry, un ragazzo timido e riservato, si ritrova catapultato nel variopinto Regno di Groovynham. Qui un mago brontolone, di nome Broncio, ha lanciato un maleficio rendendo tutti tristi e sconsolati.

Mija è una giovane ragazza che deve rischiare il tutto per tutto per evitare che una potente multinazionale la separi per sempre dal suo migliore amico, un enorme animale di nome Okja.

Ellen ha vent’anni e sta combattendo – con l’aiuto di un medico poco convenzionale – contro l’anoressia. Grazie a questo incontro Ellen scoprirà come affrontare la sua dipendenza nel tentativo di accettarsi per ciò che è così da poter sconfiggere la malattia.

Siamo a Hollywood nel 1958. Arrivata da poco nella città dei sogni, Maria Mabrey (Lily Collins) è una giovane attrice molto religiosa, così come Frank Forbes (Alden Ehrenreich), l’autista incaricato di portarla in giro.

Clary Fray è un'adolescente newyorkese che, in un locale, assiste ad un omicidio che solo lei sembra in grado di poter vedere.

La storia ritrae un anno della vita della famiglia Borgens, incentrandosi soprattutto sulle difficoltà da affrontare nella vita di tutti i giorni.

La vita tranquilla di un insegnante d’inglese è destinata a cambiare quando un suo ex-studente torna nella sua piccola città dopo aver cercato il successo come sceneggiatore a New York.

Dopo la scomparsa del re magnanimo, la perfida regina ha rinchiuso la figliastra Biancaneve nel palazzo e ha preso il controllo del regno, sperperando il denaro del popolo e vessando corte e servitori.

Alla fine di una guerra secolare tra uomini e vampiri, il mondo conosciuto è completamente scomparso. Al suo posto, macerie e rovine delle vecchie città industriali e, un'ultima roccaforte dell'umanità rappresentata da un Ordine religioso filocristiano, ma evidentemente con altri scopi ben più loschi che l'unione dei popoli bensì il controllo del mondo.

Michael Oher, detto Big Mike per la sua imponente statura, è un adolescente della periferia di Memphis, abbandonato a se stesso da un padre sconosciuto e una madre tossicodipendente.

Un neonato è rimasto orfano di entrambi i genitori nella giungla africana. Viene allevato come un figlio da un branco di scimmie.

Risultati 1 - 14 su 14