Bruno (Claudio Santamaria) è arrivato alle porte dei quarant'anni e lavora come informatore medico in un'azienda che sta attraversando un periodo di crisi.

Nel 1992, il clown Miloud giunge in Romania. Recenti nefasti fatti storici e sociali hanno colpito la nazione. A Bucarest Miloud s’impegna per aiutare poveri ragazzi di strada: i “Boskettari”.

Il giovane Javier scopre di essere stato adottato da una famiglia italiana, dopo essere stato strappato alla madre, oppositrice del regime argentino nei tristi giorni di Plaza de Mayo.

Guido, ex tecnico informatico ed ora magazziniere precario, viene licenziato in tronco e non è più in grado di pagare l'affitto né di restituire un prestito alla banca.

Risultati 1 - 4 su 4