Dopo una malattia mentale, che l'ha costretta quindici anni in una clinica psichiatrica, una donna di origine italiana recupera la lucidità e la voglia di ricominciare a Davenport, una cittadina tranquilla nello Stato dello Iowa.

Nell'Antico Grottino, ristorante romano si svolgono le vicende dei consueti avventori. C'è la padrona del locale che decide di non partire con il suo grande amore, una madre che scopre la vocazione della figlia, una ragazza che dà appuntamento a quattro fidanzati insieme, un professore che costringe la giovanissima amante a lasciarlo e un ciarlatano che si trasforma in autentico mago.

In un borgo fortificato del Medio Evo francese, un vescovo dall'animo malvagio e corrotto - invaghitosi di Isabeau, fidanzata del capo delle guardie Etienne Navarre - colpisce la giovane coppia con la sua maledizione.

Un professore di antropologia, accompagnato dalla sua équipe, si reca nella giungla amazzonica colombiana per studiare un tribù di indios che pratica ancora il cannibalismo rituale.

Una medium a New York, ha una visione del suicidio di Thomas, un reverendo che vive nella spettrale cittadina di Dunwich.

Il commissario Berni, che opera a Palermo, deve incastrare Michele Barresi, un boss della mafia rifugiatosi negli Stati Uniti sotto falso nome.

La vita tranquilla, more uxorio, di due omosessuali di Saint-Tropez, Renato e Albin, proprietari del locale per travestiti La Cage aux folles, è turbata dall'annuncio che il figlio di Renato si è fidanzato con la figlia del leader di un partito moralista e intransigente. È invitato alle nozze.

La storia, confusa e infarcita di scene erotiche, riguarda alcuni assassinii compiuti in un tetro maniero inglese su cui grava una maledizione.

L'eccessiva prudenza di un generale americano finisce per favorire i tedeschi.Italia, 1944: i tedeschi stanno arginando gli Alleati a Cassino, e il comando americano di stanza a Napoli decide un diversivo per alleggerire il fronte.

Il presidente di una nazione sudamericana sparisce durante un pranzo in un famosissimo locale parigino. Il proprietario viene preso contemporaneamente di mira dalla polizia, dai nemici e dai sostenitori dell'uomo politico il quale, nascosto, si è concesso qualche tranquillo giorno di riposo.

Michelangelo è già un affermato scultore quando viene incaricato da papa Giulio II di affrescare la Cappella Sistina. Tra tormenti artistici e personali litigi con il ruvido committente, Michelangelo distrugge le sue pitture, si ammala, cade dall'impalcatura.

Risultati 1 - 17 su 17