Tornano con Non sposate le mie figlie 2, il film diretto da Philippe de Chauveron, segue la storia Claude e Marie Verneuil, due genitori pronti ad affrontare l'ennesima crisi familiare.

Jean-Etienne Fougerole (Christian Clavier) è una figura di spicco della scena letteraria e mediatica francese. E' uno scrittore intellettuale, sposato con una ricca ereditiera che vive totalmente distaccata dalla realtà. Durante un dibattito televisivo nel quale Fougerole promuove il suo nuovo romanzo, intitolato "Benvenuti a Casa Mia", lo scrittore invita i ricchi e i benestanti ad accogliere nelle loro case i più bisognosi.

Jeanne ha perso molto tempo dietro agli uomini ma giura a se stessa di aver chiuso con loro. Una mattina, però, si risveglia con un pene: ciò che per molte donne è solo un sogno, per Jeanne è realtà. Non mancheranno però problemi e contrattempi…

La vera storia di due giovani fratelli ebrei nella Francia occupata dai tedeschi che, con una dose sorprendente di astuzia, coraggio e ingegno riescono a sopravvivere alle barbarie naziste ed a ricongiungersi alla famiglia.

Michel Leproux, dentista egotico che vive in un grande appartamento haussmaniano, è appassionato di musica jazz e noncurante del prossimo che comprende una moglie depressa, un figlio disoccupato, una madre logorroica e un padre ricoverato.

Claude e Marie Verneuil sono una coppia borghese, cattolica e gollista. Genitori di quattro figlie, tre delle quali coniugate rispettivamente con un ebreo, un arabo e un asiatico, vivono nella loro bella proprietà in provincia e pregano dio di maritare la quarta con un cristiano.

Antico Egitto: la bellissima Cleopatra dovrà far costruire in suo onore e in soli tre mesi il più sontuoso palazzo mai visto.

Il matrimonio fra il nobile Goffredo de Montemirail e la bella erede della casata Frenegonde è ormai imminente. Solo all'ultimo momento si scopre che i gioielli della famiglia del cavaliere sono scomparsi: c'è tra questi la preziosissima reliquia che da sempre assicura fertilità e prosperità alla famiglia.

Nel 1123 nella Francia medievale di Luigi VI di Francia, detto "il Grosso", Goffredo Hamori di Malafesta, conte de Montmirail, d'Appremont e di Papincourt detto "l'Ardito" (Jean Reno), salva il re dall'attacco di soldati inglesi ricevendo come ricompensa di sposare la figlia del duca di Puy, sua innamorata.

Risultati 1 - 13 su 13