Fulvio è l'unico dei tre fratelli Canfora ad aver lasciato il paese d'origine per andare a lavorare in città. Vicecapo del personale in una grande azienda licenzia senza rimorsi fino a che non è lui stesso ad essere licenziato e, dopo essere finito in carcere per aver picchiato il proprio superiore, viene affidato al fratello, da anni parroco del paese in cui sono cresciuti.

Si sta per festeggiare il Natale e tutti i parenti si riuniscono per le feste. Tutto sembra andare per il meglio (cenone, messa di mezzanotte e scambio di regali), finché il giorno del pranzo di Natale, Trieste decide di fare un discorso ai figli: i due anziani genitori non se la sentono più di vivere soli e vorrebbero essere ospitati da uno dei figli, ma questi ultimi sono ben lungi dal desiderarlo.

Tratto da un libro del giornalista Carlo Bollino, si ispira ad un fatto realmente accaduto. Il 31 marzo 1984, a Nardò (Lecce), viene assassinato l'assessore alla cultura ed alla pubblica istruzione del comune, Renata Fonte.

Nino è un meccanico, grande tifoso del Napoli. È l'anno del primo scudetto del Napoli. Insieme ad amici, Nino fonda il gran club "Forza Napoli", un circolo per bene, con gente del popolo, giovani e anziani accomunati tra loro dalla passione per il Napoli.

Agli inizi del XIX secolo, in una Roma minacciata dalle campagne napoleoniche vive il marchese Onofrio del Grillo, guardia nobile dello stato papale dall'indole goliardica e lazzarona.

Appassionati di cinema, tre giovani - Guido, Tonino ed Emma Crocetti - costituiscono la Cooperativa "La Svolta" e, approfittando del fatto che la Crocetti è figlia del padrone di un alberghetto, decidono di fare esperienze di "cinema verità" nelle camere dell'hotel.

Peppino Cavallo parte da Napoli e si imbarca per gli Stati Uniti, alla ricerca del padre scomparso da anni. Derubato da falsi amici, diventa il guardaspalle di un capomafia, finché non scopre che fu proprio costui a uccidergli il padre.

Risultati 1 - 7 su 7