Giovanissimo, pieno di talento, indisciplinato, ricco e viziato. Christian Ferro è IL CAMPIONE, una rockstar del calcio tutta genio e sregolatezza, il nuovo idolo che ha addosso gli occhi dei tifosi di un'intera città e della serie A.

Pergine, paesino nelle montagne del Trentino, ai piedi della valle dei Mocheni. È nel bosco che avviene l'incontro tra Dani, nato in Togo, arrivato in Italia fuggendo dalla guerra libica, e Michele, un ragazzino di 10 anni, che da poco ha perso il padre e che vive in continua lotta con la madre.

La tredicenne Marta torna con la madre e la sorella maggiore nella natìa Reggio Calabria, dopo aver trascorso il resto della propria vita in Svizzera.

Aman è un adolescente di origine somala, scappato da Mogadiscio e scampato alla guerra. Brillante e zelante lava le macchine in un salone d'auto, sperando di poterle presto vendere o addirittura guidare.

Un imprenditore milanese che ha perso la propria posizione si ritrova a dirigere una cooperativa di ex pazienti di ospedali psichiatrici.

In un giorno di nebbia del 1860, Fjodor Mikhajlovic Dostojevskij varca la soglia dell'ospedale psichiatrico di San Pietroburgo per incontrare un presunto folle, Gusiev, che lo ha contattato per lettera.

Il film rievoca l'intensa stagione di lotte, che negli anni 70, hanno visto protagoniste soprattutto le donne. Il film, documentario di montaggio di repertori (ma non solo), si sviluppa in una narrazione soggettiva che intreccia il personale con il collettivo, il privato con il politico e ci accompagna attraverso 10 anni di storia che hanno cambiato il mondo per tutti.

Un chitarrista rock di 35 anni (Valerio Mastandrea), trasferitosi a Roma per sfondare, sbarca il lunario tra un concerto e l'altro sognando di incidere un disco.

Lorenzo è un avvocato rampante, che ha lottato e ottenuto il suo status con determinazione. Ha una bella casa, una fidanzata, Silvia, forse precaria forse no, e tutta l'invidia dei suoi amici che "lo stimano moltissimo".

L'incontro-scontro tra Mario (Marco Grieco), bambino difficile sottratto ai genitori naturali dal Tribunale per i minorenni, e la coppia affidataria, formata da Giulia (Valeria Golino) e Sandro (Andrea Renzi).La prima, entusiasta del suo nuovo ruolo materno, vizia in ogni modo il bambino, un po' per legarlo a sè, un po' perché timorosa di "reprimere" l'espressività del ragazzo.Il suo compagno, al contrario, vede Mario come una sorta di nemico e non riesce ad instaurare un rapporto con lui.Le incursioni del

Otto personaggi legati tra loro da un elemento comune, l'analisi di gruppo, offrono uno spaccato delle debolezze e fragilità, ma anche della voglia di reagire e di cambiare che caratterizzano i nostri giorni...

Andrea è laureato in lettere, è disoccupato, e condivide un appartamento con Bart: l'arrivo di una ragazza nella vita di Bart sconvolgerà gli equilibri del protagonista.

Lo sapevano tutti nel Vajont che della montagna Toc (che vuol dire qualcosa di marcio, di friabile) non ci si poteva fidare.

Walter (Valerio Mastandrea) è un apatico disoccupato che vive a Torino, è iscritto all'università ma ha poca voglia di studiare.

Risultati 1 - 14 su 14