Basato su una storia vera, racconta di uno scandalo sessuale che ha sconvolto l'America e in particolare l'impero mediatico della Fox New, con a capo Roger Ailes (John Lithgow).

È l’anno 2050 e l’America è controllata da un governo di stampo aziendale guidato da un Presidente del Consiglio d’Amministrazione. Alle masse è stato fatto il lavaggio del cervello tramite un tipo di realtà virtuale sanguinaria. L'evento dell'anno è la Death Race, dove un vasto assortimento di piloti compete in una corsa su strada che attraversa il paese, segnando punti per la corsa investendo pedoni e uccidendosi a vicenda.

Cinque lavoratori vengono rapiti la notte prima di Halloween e tenuti in ostaggio in un grande complesso segreto. Lì, intrappolati in un inferno costruito dall'uomo, avranno 12 ore di tempo per sopravvivere al gioco più terrificante mai ideato prima: il gioco chiamato 31.

Richard (Pierce Brosnan), brillante professore di poesia a Cambridge, è un inguaribile donnaiolo che, dopo aver incontrato la donna della sua vita (Salma Hayek), si trasferisce in California e cerca di dare una regolata alla sua passione per il gentil sesso.

Un piccolo e tranquillo paesino, alla vigilia del Natale, è terrorizzato da un assassino che agisce vestito da Babbo Natale.

La trama ruoterà intorno a Heather Mason (Clemens), in fuga insieme a suo padre, sempre un passo avanti alle pericolose forze che la inseguono e che lei non riesce a comprendere bene.

Dopo essere stato infettato dal virus che ha ucciso la superstar Hannah Geist, Syd March deve svelare il mistero che circonda la sua morte per salvare la propria vita.

Pauline ha una sorella, Grace, che soffre di fibrosi cistica e viene assistita costantemente dai suoi genitori. Cosciente del fatto che Grace prima o poi dovrà affrontare un trapianto di polmoni a causa delle sue condizioni di salute, Pauline decide di eseguire l’intervento lei stessa.

Goody (Silverstone) e Stacy (Ritter) sono dedite alla vita notturna, ai club, alle conquiste maschili e sempre alla ricerca del brivido successivo, mantenendo per tutto il tempo un grande segreto, entrambe sono delle moderne vampire.

Hollywood 1927. Georges Valentin è un divo del cinema muto. La vita sembra sorridergli finché l'avvento del film sonori lo condannerà all'oblio.

In un futuro, circa 30 anni dopo l'ultima guerra, un uomo attraversa in solitudine la terra desolata che un tempo era l'America.

I Winners sono una band disposta a tutto pur di firmare un contratto discografico e raggiungere il successo, anche vendere la propria anima e finire dritti all’inferno. Dopo l’ennesimo concerto mediocre, i membri della band cedono al fascino delle tenebre e diventano vampiri.

Laurie, coperta di sangue e sotto choc viene disarmata e condotta in ospedale. È il raccordo con il finale di Halloween di Zombie del 2007.

Bolt è il cane-attore perfetto, per lui non esiste differenza tra set e vita, tra realtà e finzione, Bolt è davvero convinto di essere un supercane frutto di un esperimento scientifico come il personaggio che interpreta.La sua missione nella serie tv, e quindi nella vita, è molto simile a quella di qualsiasi cane: difendere il padrone, che nel caso specifico è una bambina.

Gabrielle Chanel, detta Coco, manifesta fin da bambina una spiccata sensibilità estetica. Assunta in una sartoria di lusso, si fa notare grazie alla sua abilità con ago e filo, ma anche per il carattere forte e ribelle.

Il virus mortale denominato 'il Mietitore' ha devastato la Gran Bretagna, uccidendo centinaia di migliaia di persone. Il governo inglese ha quindi provveduto all'isolamento delle aree infette, facendo erigere un alto muro per prevenire fughe degli infetti.

Madre spogliarellista e padre alcolizzato Mike Myers, dodicenne, massacra la famiglia la notte di Halloween, finisce in manicomio, dopo diciassette anni scappa e si fionda alla ricerca della sorellina minore, per proteggerla, forse, uccidendo famiglie e giovani studentesse.

Dan Foreman ha 51 anni, è direttore commerciale per la rivista "Sports America", è stimato dai suoi collaboratori, sposato, con la moglie in attesa del terzo figlio.

L'incredibile storia di Robert "Bobby" Tyre Jones Jr., dall'infanzia in Georgia al primo torneo, dalla lotta contro il suo temperamento irascibile fino all'apice della carriera quando, ancora giovanissimo, si aggiudicò il Grande Slam vincendo i quattro principali tornei del mondo; dalla sete di vittoria al clamoroso ritiro, che sbalordì il mondo dello sport...

Risultati 1 - 20 su 37