Il protagonista è un cinico antiquario che si arricchisce acquistando i beni degli ebrei deportati. Siamo nella Francia di Vichy, dal gennaio al luglio del '42.

Il governatore della Nuova Aragona, animato da uno spirito di giustizia sociale, non fa nemmeno in tempo a insediarsi: una mano misteriosa lo uccide.

Sotto i segni della precarietà e della morte e in cadenze di melodramma disperato, è la storia di un naufragio.

Risultati 1 - 3 su 3