Ventiquattr’ore per raccontare una splendida famiglia borghese e una ricca cittadina del nord Italia. Di giorno le nostre signore e i loro mariti ostentano pubblica virtù ai tavolini dei caffè. Poi, di notte, la commedia scivola nel noir ed esplode il lato oscuro della provincia in un susseguirsi di meschinità e violenze.

Simona è una mamma single quarantenne legata da un amore profondo al suo bambino, Filippo. Si sente però terribilmente inadeguata al ruolo e l'organizzazione della festa per gli otto anni di lui porta a galla tutte le sue insicurezze.

Giovanni Cuttin (Vincenzo Amato) è il capo redattore di una delle riviste più prestigiose del settore enologico italiano. Stimato wine-writer, Giovanni si divide tra degustazioni pubbliche, convegni e presentazioni di Vinodentro, il libro autobiografico che ha appena pubblicato.

Prima metà degli anni Trenta. La famiglia contadina dei Vigetti ha tre figli: il piccolo Edo, Sultana e Carlino, giovanotto molto ambìto dalle ragazze.

Marcello, architetto, e Marina, psicologa, devono rapportarsi col nuovo fidanzato della figlia di diciassette anni: si tratta, infatti, di un arzillo settantenne.

Lino Settembre e sua moglie Chicca conducono una vita coniugale serena e senza serie difficoltà. Sono entrambi soddisfatti delle loro professioni: lui è la prima firma alla redazione sportiva de Il Messaggero e lei è docente di Filologia Medievale alla Gregoriana.

Irene Ravelli ha ereditato dal padre, noto imprenditore immobiliare, non solo le sue aziende, ma anche il talento negli affari, che l'ha portata ad accrescere il patrimonio paterno, con l'aiuto della zia Eleonora, spesso usando logiche affaristiche prive di scrupoli.

Il 20 marzo 1994 la giornalista RAI Ilaria Alpi e il cameraman Miran Hrovatin vengono uccisi in un agguato a Mogadiscio.

Il marito del medico Antonia viene investito da un'auto e muore. Lei cade in depressione finchè non viene a conoscenza di essere stata tradita da lui con un uomo.

Francesco non ha colpe. L'unica sua colpa è quella d'essere stato tradito da un mafioso, ora, disgraziatamente defunto. Accusato dell'omicidio, Francesco è in carcere e si dispera perché sua madre è malata e soprattutto perché sua figlia Fiorella deve fare la prima comunione.

Un baronetto inglese, Sir Alan Cunnigham, reduce da un clinica psichiatrica nella quale era stato ricoverato dopo aver ucciso la moglie Evelyn, sorpresa in flagrante adulterio, fa ritorno al suo castello.

Come mettere a segno un furto e crearsi nello stesso tempo un alibi di ferro? Ma andandosene in prigione, naturalmente!

Un medico di città, chiamato in un paese sperduto per eseguire un’autopsia sul cadavere di una ragazza morta in circostanze misteriose, scopre che questa è solo l’ultima di una lunga serie di morti.

Risultati 1 - 18 su 18