Marigold Hotel

Anno: 2011

Traduzione disponibile: si

Votazioni

  • 7,0

E' la storia di un gruppo di pensionati britannici che decidono di recarsi in India, attirati dal lusso promesso da un albergo.

Generi: drammacommedia

Acquista su Amazon.com

Aggiungi alla lista

Aggiungi a: InteressanteInteressante

Aggiungi a: VistoVisto

Argomenti trattati

argomento

grado attinenza

Hotel

Terza età

Trailer

Crew

ruolo

nome

Regista

John Madden

Produttore

Graham Broadbent

Sceneggiatore

Ol Parker

Produttore

Peter Czernin

Cast

nome

personaggio

Bill Nighy

Douglas Ainslie

Maggie Smith

Muriel Donnelly

Tom Wilkinson

Graham Dashwood

Judi Dench

Evelyn Greenslade

Dev Patel

Sonny Kapoor

Penelope Wilton

Jean Ainslie

Ramona Marquez

Madge's Grandchild

Celia Imrie

Madge Hardcastle

Ronald Pickup

Norman Cousins

Hugh Dickson

Judge

Patrick Pearson

Graham's Colleague

Liza Tarbuck

Nurse

Tina Desae

Sunaina

Lillete Dubey

Mrs. Kapoor

Lucy Robinson

Judith

Sara Stewart

Madge's Daughter

Louise Brealey

Hairdresser

Richard Cubison

Douglas' Golf Partner

Diana Hardcastle

Carol

Paul Bhattacharjee

Dr Ghujarapartinder

Siddharth Makkar

Jay

Seema Azmi

Anokhi

Honey Chhaya

Young Wasim

Nina Kulkarni

Guarika

Jay Villiers

Evelyn's Son

Paul Bentall

Evelyn's Lawyer

Glen Davies

Taxi Driver

Rajendra Gupta

Manoj

Catherine Terris

Graham's C;leaner

Catherine Terris

Graham's Cleaner

Vishnu Sharma

Mr Maruthi

Vedi tutti

1 commenti

  1. Cybbolo5211 aprile 2016, 08:02:52

    Una specie di "Love boat" in India e senza mare, tra molti colori, storielline episodiche quasi macchiettistiche, qualche piccolissimo spunto non sfruttato, una recitazione in souplesse con parecchie uscite dal pentagramma e caratterizzazioni quasi sempre banali: questo è il film, gradevole fino ad un certo punto come semplice evasione, foriero di malinconia per altri versi, ché se la terza età è tutta così non posso stare davvero allegro.
    Finale prevedibile, tutto bene e positivo, il poco corretto di una separazione o di una storia gay viene più o meno nascosto sotto il tappeto, come la polvere dell'albergo.
    Occasioni sprecate, ma per due orette didimpegnate forse, e dico forse, può anche andare benino.

Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.