Crimson Peak

Année: 2015

Traduction disponible: oui

Évaluations

  • 7,5

Au début du siècle dernier, Edith Cushing, une jeune romancière en herbe, vit avec son père Carter Cushing à Buffalo, dans l’État de New York.

Genres: dramefantastiquehorreurmystèreromancethriller

Acheter sur Amazon.com

Ajouter à la liste

Ajouter à: Déjà vuDéjà vu

Ajouter à: IntéressantIntéressant

Arguments traités

argument

degré de pertinence

Fantômes et Présences

Horreur gothique

Maisons ensorcelées

Littérature

Bande annonce

Troupe

rôle

nom

Réalisateur

Guillermo del Toro

Scénariste

Guillermo del Toro

Producteur

Callum Greene

Scénariste

Matthew Robbins

Producteur

Guillermo del Toro

Producteur

Jon Jashni

Producteur

Thomas Tull

Show all

Cast

nom

personnage

Mia Wasikowska

Edith Cushing

Jessica Chastain

Lady Lucille Sharpe

Tom Hiddleston

Sir Thomas Sharpe

Charlie Hunnam

Dr. Alan McMichael

Jim Beaver

Carter Cushing

Burn Gorman

Holly

Javier Botet

Sofia Wells

Young Edith

Emily Coutts

Eunice McMichael

Laura Waddell

Pamela Upton

Doug Jones

Edith's Mother / Lady Sharpe

Ron Bottitta

Voice Actor

Leslie Hope

Mrs. McMichael

Jonathan Hyde

Ogilvie

Bruce Gray

Ferguson

Amanda Smith

Beatrice

Matia Jackett

Young Eunice

Show all

1 commentaires

  1. Cybbolo529 Juin 2016, 20:13:53

    Il tocco di Guillermo Del Toro, nonostante tutto, c'è.
    Dico "nonostante tutto" perché non è certo il suo film migliore, anzi, ma la classe, lo stile e la personalità non sono acqua fresca.
    E' un soggetto che tratta di fantasmi, ma sono protagonisti un ambiente opprimente e una casa gotica di quelle classiche. Nulla di molto nuovo e parecchie citazioni, almeno secondo miei ricordi di genere, e quindi ritornano alla memoria le vecchie case dei films di Corman riguardanti Usher di E.A.Poe, anche se qui il gotico è deliziosamente ricercato fino al barocco, Anche la trama, di là della comparsa di fantasmi, mi risulta appena dejà vu, e seppure alla larga mi è venuto in mente un thriller degli anni sessanta "Piano piano dolce Carlotta" di Aldrich, bel film con l'assomiglianza di una truffa crudele per avidità.
    Così dicendo, sembrerebbe che stessi parlando di un film mediocre, addirittura troppo lento in certi passaggi, addirittura troppo esagerato in altri, ma non è così.
    Il film non è un capolavoro, sicuramente, ma cattura per stile, per buon gusto nella gestione degli effetti speciali, soprattutto per l'intrigante scenografia di un ambiente che a mio parere rimarrà a lungo nella mente dello spettatore con il dispendio di argilla rosso sangue che fuoriesce dappertutto.
    Da qui una certa tensione che a pulsazioni discontinue accompagna fino alla fine. E per un film horror è quello che si richiede.

Seuls les utilisateurs enregistrés peuvent laisser des commentaires.